logo_odg.jpg
testata.jpg
Anno II - Newsletter n° 14 - NOVEMBRE/DICEMBRE 2015 facebook.jpgtwitter.jpgyoutube.jpggoogleplus.jpg
separatore_rosso.jpg

A cura del Gruppo di Lavoro "Iniziative culturali ed editoriali"

separatore_rosso.jpg
icona sentenze.jpg
Convegno

Fare informazione ai tempi dell'Isis, seminario formativo a Milano


I fatti accaduti a a Parigi, l’impressionante ferocia degli atti terroristici, il mondo intero che si interroga su quella che Papa Francesco ha definito la Terza guerra mondiale: i giornalisti riflettono su come fare informazione ai tempi dell'Isis.
La necessità e l’impegno per offrire a lettori, telespettatori e e radioascoltatori notizie corrette, documentate e verificate con un’attenzione ancora maggiore quando si parla di fatti come la “Strage di Parigi“, è stata la premessa da cui è partito l'incontro di approfondimento che l'Ordine nazionale dei Giornalisti ha promosso e organizzato al Circolo della Stampa di Milano.

Leggi tutto

icona formazione.jpg
Legge

Cause di lavoro, quando si vince e quando si perde

In Italia i giornalisti precari e freelance sono ormai più della metà degli iscritti all’Ordine, molti lavorano all'interno delle redazioni, altri all'esterno ma quasi tutti hanno contratti a termine, collaborazioni coordinate e continuative, contratti anomali, oppure nessun contratto ma solo un accordo verbale. Inutile dire che queste situazioni sono quasi sempre irregolari e hanno obbligato molti colleghi a intentare causa ai datori di lavoro per far valere i propri diritti di giornalista e di lavoratore. Con questo Vedemecum il Gruppo di Lavoro Precari e Freelance del CNOG presenta uno spaccato delle varie situazioni anomale e difficili in cui si trovano i colleghi.

Leggi tutto

icona-radar.jpg
Professione

La Rai condannata dalla Cassazione: è danno professionale essere promossi senza 'comando' effettivo


Scatta il risarcimento per "danno professionale" per giornalisti della Rai nominati in ruoli apicali senza però l'effettivo incarico di svolgere il lavoro per il quale hanno ricevuto la promozione. Lo ha deciso la Cassazione respingendo un ricorso dell'azienda di Viale Mazzini contro la decisione con la quale la Corte d'appello di Roma, nel 2012, aveva stabilito il diritto al risarcimento dei danni professionali subiti in favore di un collega nominato condirettore di 'Rai International' ma, di fatto, 'parcheggiato' "senza mansioni".

Leggi tutto 

icona-palazzo.jpg
Social

Social, il giornalista è il valore aggiunto

I social sono di moda. Non è solo un gioco di parole. Anche nella moda per chi fa il giornalista (dal free lance al direttore di magazine, dal blogger al fotografo), sfilare sulla passerella dei social è d’obbligo. Per farsi notare e non diventare invisibili. Anche qui c’è di tutto: gossip e notizie, chiacchiere e tendenze, foto splendide e spazzatura.
Numeri importanti e pubblicità nemmeno occulta. Insomma: se il Diavolo veste Prada, quei diavoletti dei social rivestono con le loro tentazioni il nostro modo di lavorare. Che non finisce mai. Sempre connessi, sempre sul pezzo, sempre a sbirciare cosa scrive Tizio sul vestito di Caia, e cosa dice Caia del suo nuovo amore e via twittando.

Leggi tutto 

icona-typewriter.jpg
Comunicazione Digitale

Imbianchini digitali 2.0, quando la comunicazione porta l’azienda al successo

In risposta alla crisi la famiglia Mulfari ha messo in atto strategie comunicative che si sono rivelate vincenti. Ricerca di nuovi mercati in rete, un blog aziendale, un canale Youtube dedicato, diversi social network e un’App per mobile phone.
Metti un’azienda in crisi. Metti un padre e un figlio che cercano soluzioni alternative per rilanciare l’attività. L’uno, Felice, il padre, imbianchino professionista da oltre 30 anni, l’altro, Diego, il figlio, con una laurea Specialistica in Scienze della comunicazione e tanta voglia di fare.
Questa è la storia della famiglia Mulfari, residente in Brianza, che decide di reagire a un momento economico non troppo favorevole, unendo le proprie forze e capacità.

Leggi tutto

icona-penna.jpg
Interviste

Pillole di costanza e coraggio

Jacopo Casoni (giornalista dell’emittente lombarda “Telenova”), all’esordio come scrittore, con “Il destino è solo una scusa” (Ed.Neos, pag.112, Euro 13,00) ricorda quindici sportivi, fuoriclasse che hanno scritto pagine memorabili nella storia dello sport. Campioni che nella vita hanno anche affrontato prove ardue, superandole, forti del coraggio e della convinzione dei propri mezzi.
“OG” ha incontrato Jacopo Casoni e lo ha intervistato.

Leggi tutto

icona-typewriter.jpg
Libri
 
Dallo sceneggiato alla fiction: sessant’anni di storia Tv

Biagio Proietti (sceneggiatore, regista e scrittore) con Maurizio Gianotti (docente di Teoria e Tecnica del linguaggio radiotelevisivo) ha pubblicato “Il segno del telecomando” (Ed. Rai-Eri), storia della nascita e dell’evoluzione dello “sceneggiato” (l’attuale “fiction”), dalle origini (1954) fino al 2014. Il libro si divide in due parti: una storica, linguistica e analitica; l’altra con le testimonianze degli attori, degli autori e dei registi di questo genere televisivo.
Per quale motivo Lei, che ha sempre fatto il romanziere e lo sceneggiatore, si è cimentato in un saggio?

Leggi tutto 

icona-palazzo.jpg
Mostre
Frammenti di storia: i sessant'anni de L’Espresso

Fondato a Roma, il 2 ottobre 1955, da Arrigo Benedetti ed Eugenio Scalfari, “L’Espresso” ha compiuto sessant’anni. A memoria dell’avvenimento, una mostra al Vittoriano (Roma), nel mese di novembre, ha ripercorso la sua storia e quella dell’Italia, attraverso una serie di immagini dell’archivio del giornale: circa 350, tra foto esclusive, copertine storiche e disegni originali. Otto aree tematiche che hanno rappresentato la società italiana, dagli anni del boom economico all’età dei nuovi conflitti. La mostra è stata arricchita da filmati delle Teche Rai e da videointerviste con alcune “grandi firme” del giornale: da Arrigo Benedetti a Eugenio Scalfari, da Giorgio Bocca a Camilla Cederna, ad Alberto Moravia e Pierpaolo Pasolini.

Leggi tutto