logo_odg.jpg
testata.jpg
Anno III - Newsletter n° 18 - MAGGIO 2016 facebook.jpgtwitter.jpgyoutube.jpggoogleplus.jpg
separatore_rosso.jpg

A cura del Gruppo di Lavoro "Iniziative culturali ed editoriali"

separatore_rosso.jpg

Formazione

In vigore il nuovo Regolamento per la formazione dei giornalisti

Con la pubblicazione nel B.U. del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo regolamento per la formazione permanente continua (FPC) dei giornalisti.
La nuova regolamentazione razionalizza e semplifica le disposizioni vigenti, con alcune modificazioni che accolgono le esigenze manifestatesi nel corso della prima applicazione del sistema formativo introdotto dal 1° gennaio 2014.
Queste le novità più importanti:

Leggi tutto



Professione

Diffamazione, la casta si blinda

La Commissione Giustizia del Senato ha approvato all’unanimità una norma che prevede il carcere fino a nove anni per il giornalista che diffama a mezzo stampa un politico o un magistrato. Chi invece scrive cose sbagliate su un cittadino viene condannato a sei anni di reclusione.Il Comitato esecutivo dell’Ordine dei Giornalisti, riunitosi a Roma, osserva che da un lato si sbandiera come già realizzata (ma di fatto insabbiata) l’abolizione del carcere per la diffamazione a mezzo stampa, dall’altro, con un blitz, si inaspriscono le pene determinando una disparità di trattamento tra politici e magistrati - che vengono considerati cittadini di serie A - e tutti gli altri.

Leggi tutto

 

 
Professione
Giornalismo online: un sondaggio rivela incertezza, poche risorse e scarsa attenzione da parte delle istituzioni

Incertezza, poche risorse e scarsa attenzione da parte delle istituzioni.  E’ questo, in estrema sintesi, l’ orizzonte in cui si muove il giornalismo digitale in Italia e che renderebbe quindi l’ informazione on line sostanzialmente “non libera”.
E’ pieno di ombre e criticità il quadro che emerge dalle considerazioni espresse dalle testate che hanno partecipato al sondaggio realizzato da “Giornalismi” (Gruppo di lavoro del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti) in collaborazione con Anso (l’Associazione degli editori online) per la seconda fase della "Ricerca sul giornalismo e l’editoria digitale in Italia" dedicata soprattutto al giornalismo digitale “nativo” non collegato a testate cartacee o emittenti radiotelevisive.

Leggi tutto

 

Il libro
La "storia infinita" del Giro d'Italia

E'  un grande romanzo popolare.  Che ogni anno si arricchisce di un nuovo capitolo. Come l'ultimo, appena concluso a Torino, che racconta la freschissima vittoria di Vincenzo Nibali, in maglia rosa  dopo essere risalito dalle forche caudine di una crisi che sembrava irreversibile. Un trionfo sofferto, e per questo ancor più apprezzato. Come  è successo a quasi tutti i protagonisti di una  saga che  prese il via da Milano il 13 maggio 1909 . 
Quel Giro d'Italia partito da piazza Loreto alle 3 del mattino lo vinse Luigi Ganna ricevendo un premio di 5250 lire. Ganna  era soprannominato il " Re del fango" per la sua straordinaria resistenza alle avversità climatiche.

Leggi tutto
 

Il libro

Il genio visionario di Umberto Boccioni

Gino Agnese è Autore di vari saggi dedicati al Futurismo. Di recente ha pubblicato “Umberto Boccioni. L’artista che sfidò il futuro” (Ed. Johan & Levi, 2016, pagg. 387), in occasione del centenario della scomparsa di Boccioni, avvenuta nel 1916, a soli 34 anni, per una caduta da cavallo, mentre era sotto le armi. Agnese, dal 1964 al 1993 inviato speciale ed editorialista del quotidiano “Il Tempo”, ha anche pubblicato: “Marinetti, una vita esplosiva” (1990), prima biografia completa del padre del Futurismo; “Marinetti-McLuhan” (in “Il Futurismo nelle avanguardie”, 2010). Ha fondato e diretto la rivista di studi sulla comunicazione “Mass Media” (1982-1995), le cui copertine d’autore sono state raccolte in “Ventisette artisti e una rivista” (2014).

Leggi tutto

 

icona-radar.jpg
Deontologia

La definizione “baby squillo” viola la Carta di Treviso

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, riunito a Roma nei giorni 17, 18 e 19 maggio 2016,  ha approvato all’unanimità il seguente ordine del giorno:
Il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei giornalisti ricorda a tutte le colleghe e ai colleghi che il Testo Unico dei doveri, approvato dal Cnog ed entrato in vigore il 3 febbraio 2016, ha riservato alla Carta di Treviso e a poche altre Carte, il privilegio di comparire come testo autonomo.

Leggi tutto



Brand Journalism

Brand journalism, la svolta di "Elementi"

Nel 2001, il Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) ha lanciato Elementi con il compito di sostenere l’opera di liberalizzazione e d’innovazione in atto nel settore elettrico, facendo conoscere le prospettive e i vantaggi che da queste si determineranno per chi all’interno opera nel settore e anche per l’esterno. Una Company publication, dunque, con valenza interna/esterna, visibile anche sul sito della società, con la caratteristica delle parole-chiave, lincabili all’interno degli articoli sull’energia.

Leggi tutto 

 
icona-typewriter.jpg
Formazione

Maturità, "tutto esaurito" agli incontri organizzati dall'Ordine dei Giornalisti e dal Ministero dell'Istruzione

Quasi diecimila studenti iscritti a 439 classi di sedici regioni italiane hanno preso parte agli incontri organizzati da Ordine dei Giornalisti e Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Protocollo di intesa firmato tre anni fa dalle due realtà con l’obiettivo di fornire maggiori conoscenze ai ragazzi dell’ultimo anno delle scuole superiori che desiderano svolgere, quale prova d’esame di italiano, un articolo di giornale.

Leggi tutto




L'Intervista  

Il faccia a faccia tra stampa e arbitri nel seminario formativo organizzato dall’Ordine nazionale dei Giornalisti

Grande successo dell’iniziativa “Gli arbitri e la comunicazione con la stampa” che ha segnato un incontro epocale nel mondo del Calcio: quello tra i giornalisti sportivi e gli arbitri. Grazie al seminario formativo organizzato dal Cnoh in collaborazione con l’Aia (Associazione italiana arbitri), che si è tenuto il 3 maggio a Roma al Centro Congressi  Frentani, gli esponenti di queste due categorie si sono finalmente confrontate. Si è svelato così ciò che si cela dietro la direzione di una partita di calcio: la pesante preparazione atletica cui un arbitro deve sottoporsi quotidianamente, la pressione psicologica cui è sottoposto, lo studio continuo di regole che si modificano e si evolvono costantemente, persino i rischi che corre dal momento che il fenomeno della violenza negli stadi lo colpisce molto duramente.

Leggi tutto

 

L'intervista

L’intervista “One-on-one”
 

“Dal vostro inviato (con regole severe) a Hollywood” è il titolo di una corrispondenza di Federico Rampini (D-la Repubblica, 13 febbraio 2016).
 
“Più che intervistare il presidente degli Stati Uniti – scrive Rampini – la vera difficoltà per un giornalista in America è fare tre domande (ma anche due) a una star di Hollywood. Le barriere d’accesso superano l’immaginazione umana. I negoziati per ottenere l’ambita intervista avvengono con mesi di anticipo sull’uscita di un film… E sì che ho avuto, nei miei rari contatti col mondo del cinema, un privilegio raro. Quasi inestimabile, a quanto si dice nell’ambiente. Sono stato designato per fare delle interviste “vere”. One-on-one, è il termine. Cioè io da solo davanti alla star.

Leggi tutto