logo_odg.jpg
testata.jpg
Anno III - Newsletter n° 27 - Maggio-Giugno 2017                                                                                   
facebook.jpgtwitter.jpgyoutube.jpggoogleplus.jpg
separatore_rosso.jpg

A cura del Gruppo di Lavoro "Iniziative culturali ed editoriali"

separatore_rosso.jpg




sentenza
professione
Pubblicato il Decreto su composizione e competenze del Consiglio nazionale

Nel numero 115, Serie Generale, della Gazzetta Ufficiale del 19 maggio 2017, è stato pubblicato il Decreto Legislativo 15 maggio 2017, n. 67, recante "Revisione della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, in attuazione dell’articolo 2, comma 4, della Legge 26 ottobre 2016, n. 198".
Il Decreto Legislativo è entrato in vigore il 20 maggio 2017.

Leggi tutto




logo





penna
Professioni
Elezioni CNOG: fissate le date

Si svolgeranno tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre le assemblee per il rinnovo del Consiglio nazionale in base alle nuove disposizioni del Decreto Legislativo n. 67/2017.
Queste le date inviate ai Consigli regionali dell’Ordine:
domenica 24 settembre 2017, prima convocazione;
qualora sia stato raggiunto il quorum di validità dell’assemblea ma i candidati non abbiano ottenuto la maggioranza dei voti, domenica 1° ottobre avrà luogo votazione di ballottaggio;

Leggi tutto




logo



    logo
Privacy
La relazione annuale del Garante per la protezione dei dati personali

Nella presentazione al Parlamento della relazione annuale, il 6 giugno scorso, Antonello Soro, Garante per la protezione dei dati personali, ha tracciato il bilancio dell’attività svolta nel 2016, fornendo alcuni dati allarmanti: dai rischi per le immagini dei propri figli, pubblicate sui social, ai danni di nove miliardi di euro, causati dal cybercrime alle aziende italiane.

Leggi tutto
  
    

     marini




   ricerca
Fake News
Fake news, Agcom: problema enorme ma c’è speranza

Sono passati 600 anni da quando Pietro Aretino compose le Pasquinate per screditare gli avversari del suo committente Giulio de’ Medici al soglio pontificio, ma il problema di quelle che ora si chiamano fake news è ben lontano dall'essere risolto. Anzi, è diventato «clamoroso», secondo il presidente dell'Agcom Angelo Marcello Cardani che ne ha parlato a Milano, con numerosi professori di diritto per cercare di capire quali possano essere le soluzioni a livello legislativo, e non solo.

Leggi tutto




 agcom




concorso
Premio
"Premio Sara Bianchi": consegnati i riconoscimenti

Consegnati ai vincitori i riconoscimenti del "Premio giornalistico nazionale Sara Bianchi" intitolato alla collega de "Il Sole 24 Ore” scomparsa nel 2013 all'età di 45 anni e organizzato dall'Ordine nazionale dei Giornalisti.
La cerimonia si è svolta a Milano nella Sala Gonfalone di Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia alla presenza della mamma di Sara, Silvia Barbanti,  del direttore de "Il Sole 24 Ore" Guido Gentili, della vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi, dei vertici dell'Associazione lombarda dei Giornalisti, dell'OdG e di numerosi consiglieri dell'Ordine nazionale.


Leggi tutto





giornale nelle scuole







Giustizia
La Corte di Strasburgo: il segreto istruttorio è più importante della libertà di stampa


I giornalisti non hanno il diritto di violare il segreto istruttorio in nome della libertà di stampa. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti dell’uomo giudicando giusta la condanna inflitta dai tribunali svizzeri (una multa di circa 3.850 euro) ad un giornalista che ha pubblicato un articolo contenente atti coperti dal segreto istruttorio.  La sentenza, decisa all’unanimità, segue di qualche giorno quella sul caso Le Point,che aveva pubblicato atti giudiziari sul caso Bettencourt, ereditiera dell’impero "L'Oreal", prima della loro lettura in aula. Anche in questo caso i giudici hanno affermato che sanzionare i giornalisti per la pubblicazione di atti giudiziari coperti da segreto non viola il diritto alla libertà di stampa.

Leggi tutto





borrometi






editoria
Sport
Il "Giro" specchio dell'Italia

C’è un  periodo dell’anno, quando la primavera diventa estate, e la sera ti invita ad uscire per goderne la brezza, che diventa  naturale parlare di ciclismo, di Giro d’Italia (l’ultimo si è appena concluso con la vittoria dell’olandese Dumolin) e anche di Tour de France che, sportivamente parlando, è il segnale dell’arrivo dell’estate e che le ferie, dopo la fine della scuole, s’avvicinano. 
Il ciclismo infatti, nonostante i profondi mutamenti, continua ad adattarsi perfettamente ai tempi della stagione e della natura.

Leggi tutto




crusca





libro
L'intervista
I giornali nelle trincee della Prima guerra mondiale

Durante la Prima guerra mondiale, la comunicazione militare in Italia usò i media a disposizione in quegli anni: dal manifesto, principale veicolo per una diffusione capillare dei messaggi, attraverso immagini e slogan efficaci; i volantini, mezzo rapido da impiegare tra le truppe combattenti e nella società civile, per contrastare la propaganda nemica; le cartoline, distribuite per far circolare messaggi, per esaltare l’eroismo (come quello di Cesare Battisti, Enrico Toti, Nazario Sauro) e per la liberazione delle terre invase.
Gli strumenti di comunicazione più strategici, per quanto riguarda la comunicazione ed originali per quanto riguarda l’editoria, però, sono stati i “Giornali di Trincea” e i “Giornali d’Armata”. 

Leggi tutto




garanzini





libro
Il Libro
POTERI E INFORMAZIONE. Teoria della comunicazione e storia della manipolazione politica in Italia

L’Autore, da un lato, indaga sulle trasformazioni della comunicazione (tra giornalismo, evoluzione dell’opinione pubblica, sistemi politici e propaganda) nell’Italia diventata nazione unitaria, arrivando fino agli anni Trenta dei totalitarismi; dall’altro, si propone si ripercorrere alcuni dei nodi fondamentali dell’intreccio tra sistemi di potere, comunicazione pubblica e soggetti della politica, guardando alle innovazioni che dall’estero arrivavano nel nostro Paese.

Leggi tutto




panarari



libro

Il Libro
DIARIO (QUASI SEGRETO) DI UN PROF. Pozioni e incantesimi per connettersi con gli adolescenti

Gli studenti, la passione educativa, un diario personale. Questi gli ingredienti per fare di un anno scolastico un tempo speciale e creativo. L’Autore mescola sapientemente la vita del professore con quella degli studenti: con una giusta dose di Letteratura di ieri e di oggi (e con un po’ di cinematografia).
Alcuni spunti di questo Diario sono stati liberamente ispirati dalla rubrica “Diario di un prof.” del quotidiano “La Sicilia”, curata dall’Autore.

Leggi tutto



pappalardo